Ho baciato la Vanoni

Qualche tempo fa in via Solferino incontro Ornella Vanoni,
Femmina come femmina è una tigre.
Indossa calzoni e maglietta in lino bianco.
Un foulard bordeaux al collo.
Trucco?
Perfetto.

La saluto e sul marciapiede stretto
Cominciamo a conversare: teatro, musica etc …

La guardo come si guarda una Dea
Che ha profumato il tessuto morbido del cuore.
Come fosse una Dea
Che ha nascosto un diamante
Tra le gambe.

Alla fine dico “posso darti un bacio?!”
Non risponde a parole, ma …
Allarga la braccia e sporge la bocca.

Le bacio, gentile, le labbra.

Ciao.
Ciao Ornella.

(… e che io ci farei l’amore anche domani …
ma dice che io sono troppo vecchio … azz!!)

L’umiltà

Le stelle hanno la pelle d’oca

L’incontro con Paolo Villaggio