Karol Wojtyla

Testo: Francesco Esposito e Davide Giandrini
Con Davide Giandrini
Regia: Franco Palmieri

Montaggio video: Luca Salmaso
Musiche di scena: Zbigniew Preisner
Service audio luci: Massimo Martorana

Genere: racconto poetico con videoproiezioni
Per: scuole superiori e adulti
Durata: 60 minuti circa
Luoghi: teatri, sale, e chiese.

Scarica il pieghevole

Karol Woytjla ha speso fino all’ultimo la sua esistenza per il Padre. Nulla ha trattenuto, nulla ha cercato di conservare, e nulla ha messo da parte. Si è speso tutto, offrendosi.

Il racconto della sua vita è scandito in forma poetica dalla narrazione d’attore, e da una scelta di video dove lo stesso Wojtyla si racconta in prima persona.

E’ suddiviso in tre parti principali:

La giovinezza fino all’ordinazione sacerdotale: la famiglia d’origine, il teatro, il lavoro nella cava.
Il sacerdozio fino all’elezione di Papa: l’attività letteraria, prima vescovo poi cardinale di Cracovia.
Giovanni Paolo II: l’attentato, le giornate mondiali della gioventù, il ritorno alla casa del Padre, il testamento.


“Come una carezza sul volto, nel silenzio, sento sopra di me il chinarsi di Dio. E per questa vicinanza che cosa Ti darò? Si può donare qualcosa a Dio? Si può forse dare qualcosa alla profondità del mare? Alla luce del sole? Come potrò esprimere la mia gratitudine al mare? Al sole?”

Karol Woytjla

Come una quercia

Karol Wojtyla

Il sentiero del padre – foibe